Introduzione

Sui sistemi operativi Linux e UNIX, è possibile utilizzare il comando mount per collegare (monta) file system e dispositivi rimovibili come unità flash USB in un determinato punto di montaggio nella struttura di directory.

Il umount scollega (smonta) il file system montato dall'albero delle directory.

In questo tutorial, analizzeremo le basi per collegare e scollegare vari file system usando i comandi mount e umount.

Come elencare i file system montati

Se utilizzato senza alcun argomento, il comando mount visualizzerà tutti i file system attualmente collegati:

mount

Per impostazione predefinita, l'output includerà tutti i file system inclusi quelli virtuali come cgroup, sysfs e altri. Ogni riga contiene informazioni sul nome del dispositivo, la directory in cui è montato il dispositivo, il tipo di filesystem e le opzioni di mount nel seguente formato:

device_name on directory type filesystem_type (options)

Per visualizzare solo determinati file system utilizzare l'opzione -t.

Ad esempio, per stampare solo le partizioni ext4 dovresti usare:

mount -t ext4

Montare un file system

Per montare un file system in una determinata posizione (punto di montaggio), utilizzare il comando mount nel seguente formato:

mount [OPTION...] DEVICE_NAME DIRECTORY

Una volta collegato il file system, il punto di montaggio diventa la directory principale del file system montato.

Ad esempio, per montare il file system /dev/sdb1 nella directory  /mnt/media dovresti usare:

sudo mount /dev/sdb1 /mnt/media

Di solito quando si monta un dispositivo con un file system comune come ext4  o xfs il mount comando rileverà automaticamente il tipo di file system. Tuttavia, alcuni file system non sono riconosciuti e devono essere specificati in modo esplicito.

Utilizzare l'opzione -t per specificare il tipo di file system:

mount -t TYPE DEVICE_NAME DIRECTORY

Per specificare ulteriori opzioni di montaggio, utilizzare l'opzione -o:

mount -o OPTIONS DEVICE_NAME DIRECTORY

È possibile fornire più opzioni come elenco separato da virgole (non inserire uno spazio dopo una virgola).

Puoi ottenere un elenco di tutte le opzioni di montaggio digitare il seguente comando:

man mount

Montare un file system usando /etc/fstab

Quando si fornisce solo un parametro (directory o dispositivo) al comando mount, leggerà il contenuto del file /etc/fstab di configurazione per verificare se il file system specificato è elencato o meno.

Se /etc/fstab contiene informazioni sul file system specificato, il comando mount utilizza il valore per l'altro parametro e le opzioni di mount specificate nel file fstab.

Il file /etc/fstab contiene un elenco di voci nel seguente formato:

[File System] [Mount Point] [File System Type] [Options] [Dump] [Pass]

Utilizzare il comando mount in uno dei seguenti moduli per allegare un file system specificato nel file /etc/fstab:

mount [OPTION...] DIRECTORY
mount [OPTION...] DEVICE_NAME

Montaggio dell'unità USB

Sulla maggior parte delle moderne distribuzioni Linux come Ubuntu, le unità USB verranno montate automaticamente quando le si inserisce, ma a volte potrebbe essere necessario montare manualmente l'unità.

Per montare manualmente un dispositivo USB, attenersi alla seguente procedura:

Crea il punto di montaggio:

sudo mkdir -p /media/usb

Supponendo che l'unità USB utilizzi il dispositivo /dev/sdd1, è possibile montarlo nella directory /media/usb digitando:

sudo mount /dev/sdd1 /media/usb

Per trovare il tipo di dispositivo e file system, è possibile utilizzare uno dei seguenti comandi:

fdisk -l
ls -l /dev/disk/by-id/usb*
dmesg
lsblk

Per montare unità USB formattate exFAT dovrai installare il modulo e gli strumenti FUSE exFAT gratuiti.

Montaggio di file ISO

È possibile montare un file ISO utilizzando il dispositivo loop che è uno pseudo-dispositivo speciale che rende un file accessibile come dispositivo a blocchi.

Inizia creando il punto di montaggio, può essere qualsiasi posizione desideri:

sudo mkdir /media/iso

Montare il file ISO sul punto di montaggio digitando il comando seguente:

sudo mount /path/to/image.iso /media/iso -o loop

Non dimenticare di sostituire /path/to/image.iso con il percorso del tuo file ISO.

Montaggio di NFS

Per montare una condivisione NFS devi avere il pacchetto client NFS installato sul tuo sistema.

Installa il client NFS su Ubuntu e Debian:

sudo apt install nfs-common

Installa il client NFS su CentOS e Fedora:

sudo yum install nfs-utils

Utilizzare i passaggi seguenti per montare una directory NFS remota sul sistema:

Crea una directory da utilizzare come punto di montaggio per il filesystem remoto:

sudo mkdir /media/nfs

In genere, si desidera montare automaticamente la condivisione NFS remota all'avvio. Per fare ciò, apri il file /etc/fstab con il tuo editor di testo:

sudo nano /etc/fstab

Aggiungere la seguente riga al file, sostituendo remote.server:/dir con l'indirizzo IP o il nome host del server NFS e la directory esportata:/ Etc / fstab

# <file system>    <dir>       <type>   <options>   <dump>	<pass>
remote.server:/dir /media/nfs  nfs      defaults    0       0

Montare la condivisione NFS eseguendo il comando seguente:

sudo mount /media/nfs

Smontaggio di un file system

Per scollegare un file system montato, utilizzare il comando umount seguito dalla directory in cui è stato montato (punto di montaggio) o dal nome del dispositivo:

umount DIRECTORY
umount DEVICE_NAME

Se il file system è in uso, il comando umount non riuscirà a staccare il file system. In tali situazioni, è possibile utilizzare il comando fuser per scoprire quali processi accedono al file system:

fuser -m DIRECTORY

Una volta determinati i processi, è possibile arrestarli e smontare il file system.

Smontaggio lazy

Utilizzare l'opzione -l( --lazy) per smontare un file system occupato non appena non è più occupato.

umount -l DIRECTORY

Forza lo smontaggio

Utilizzare l'opzione -f( --force) per forzare uno smontaggio. Questa opzione viene generalmente utilizzata per smontare un sistema NFS non raggiungibile.

umount -f DIRECTORY

Generalmente non è una buona idea forzare lo smontaggio in quanto potrebbe danneggiare i dati nel file system.

Conclusione

Ormai dovresti avere una buona conoscenza di come usare il comando mount per collegare vari file system alla tua struttura di directory e staccare i mount con il comando umount.