Introduzione

Il file hosts viene utilizzato per mappare i nomi di dominio (nomi host) agli indirizzi IP. È un file di testo semplice utilizzato da tutti i sistemi operativi, inclusi Linux, Windows e macOS.

Il file hosts ha la priorità su DNS. Quando si digita il nome di dominio di un sito Web che si desidera visitare, il nome di dominio deve essere tradotto nel suo indirizzo IP corrispondente. Il sistema operativo controlla innanzitutto il file host per il dominio corrispondente e, se non è presente alcuna voce per il dominio, interrogherà i server DNS configurati per risolvere il nome di dominio specificato. Ciò riguarda solo il computer su cui viene apportata la modifica, piuttosto che il modo in cui il dominio viene risolto in tutto il mondo.

L'uso del file hosts per mappare un dominio a un indirizzo IP è particolarmente utile quando si desidera testare il proprio sito Web senza modificare le impostazioni DNS del dominio. Ad esempio, stai migrando il tuo sito Web su un nuovo server e vuoi verificare se è completamente funzionante prima di indirizzare il dominio sul nuovo server. Il file hosts può anche essere usato per bloccare siti Web sul tuo computer.

In questo articolo, forniremo istruzioni su come modificare il file hosts su Linux, macOS e Windows.

Formato file host

Le voci nel file hosts hanno il seguente formato:

IPAddress DomainName [DomainAliases]

L'indirizzo IP e i nomi di dominio devono essere separati da almeno uno spazio o una scheda. Le righe che iniziano con # sono commenti e vengono ignorate.

Per aggiungere una voce al file hosts, è sufficiente aprire il file nell'editor di testo. Di seguito è riportato un file host di esempio:

# Static table lookup for hostnames.
# See hosts(5) for details.

127.0.1.1 noviello.desktop noviello
127.0.0.1 localhost

Le modifiche al file host hanno effetto immediato tranne nei casi in cui le voci DNS sono memorizzate nella cache dalle applicazioni.

Per annullare le modifiche, è sufficiente aprire il file e rimuovere le righe aggiunte.

Modificare il file host in Linux

Su Linux, il percorso completo del file è /etc/hosts.

Le istruzioni seguenti sono valide per tutta la distribuzione Linux, inclusi Ubuntu, CentOS, RHEL, Debian e Linux Mint:

Nella finestra del terminale, apri il file hosts usando il tuo editor di testo preferito:

sudo nano /etc/hosts

Quando richiesto, inserisci la tua password sudo.

Scorri verso il basso fino alla fine del file e aggiungi le nuove voci:

Salva le modifiche.

Modificare il file host in Windows

Su Windows, il percorso completo del file è c:\Windows\System32\Drivers\etc\hosts. Le istruzioni seguenti sono valide per Windows 10 e Windows 8.

  1. Premi il tasto Windows e digita Blocco note nel campo di ricerca.
  2. Fare clic con il tasto destro sull'icona Blocco note e selezionare Esegui come amministratore.
  3. Nel Blocco note, fai clic su File, quindi su Apri. Nel campo Nome file, incolla c:\Windows\System32\drivers\etc\hosts.
  4. Scorri verso il basso fino alla fine del file e aggiungi le nuove voci:
  5. Salvare le modifiche facendo clic su File> Save.

Modificare il file host in macOS

Su macOS, il percorso completo del file è /etc/hosts. Le istruzioni seguenti sono valide per tutte le versioni di macOS.

Nella finestra del terminale, apri il file hosts usando il tuo editor di testo preferito:

sudo nano /etc/hosts

Quando richiesto, inserire la password amministrativa.

Scorri verso il basso fino alla fine del file e aggiungi le nuove voci:

Salvare le modifiche e svuotare la cache DNS:

dscacheutil -flushcache

Conclusione

Il file hosts consente di impostare l'indirizzo IP di un determinato nome di dominio.