Introduzione

whereis è un'utilità della riga di comando che consente di trovare la posizione del file binario, la posizione del file origine (source) e i manuali dei comandi specificati.

In questo articolo, ti mostreremo come usare il comando whereis Linux.

Usare il comando whereis

La sintassi per il comando whereis è la seguente:

whereis [OPTIONS] FILE_NAME...

Se utilizzato senza alcuna opzione, whereis cerca il sorgente, il binario e i file manuale del comando specificato come argomento.

Per impostazione predefinita whereis cerca i file del comando nei percorsi e nelle directory hard-coded elencate nelle variabili di ambiente. Utilizzare l'opzione -l per trovare le directory in cui il comando whereis cerca.

whereis -l

Ad esempio, per ottenere informazioni sul comando bash, digitare quanto segue:

whereis bash

Dovreste ricevere un messaggio di output simile al seguente:

bash: /bin/bash /etc/bash.bashrc /usr/share/man/man1/bash.1.gz

Nell'output sopra bash: è il comando per cui si desidera ottenere informazioni, /bin/bash è il percorso del file binario, /etc/bash.bashrc è il file di origine ed /usr/share/man/man1/bash.1.gz è la pagina man.

Se il comando che stai cercando non esiste, whereis stamperà solo il nome del comando.

È inoltre possibile fornire più di un argomento al comando whereis:

whereis netcat uptime

L'output includerà informazioni su entrambi i comandi top e uptime:

top: /usr/bin/top /usr/share/man/man1/top.1.gz
uptime: /usr/bin/uptime /usr/share/man/man1/uptime.1.gz

Per cercare solo i binari dei comandi utilizzare l'opzione -p.

Ad esempio, per trovare la posizione del comando ping, digitare quanto segue:

whereis -p ping

Dovreste ricevere un messaggio di output simile al seguente:

ping: /bin/ping

Quando cerchi solo la posizione del comando binario, è preferibile usare i comandi which o type.

Per cercare solo i file di origine, utilizzare l'opzione -s.

whereis -s command

Se i file di origine esistono, verranno stampati i loro percorsi.

L' opzione -m ti consente di cercare solo i file man:

whereis -m command

Per limitare le posizioni in cui il comando whereis deve cercare il binario utilizzare l'opzione -B, per i manuali l'opzione -M e -S per le fonti. Ogni opzione accetta un elenco di percorsi assoluti per le directory separate da spazio. L'elenco delle directory deve terminare dall'opzione -f che indica l'inizio dei nomi dei file.

Ad esempio, per cercare il binario del comando cp nella directory /bin digitare:

whereis -b -B /bin -f cp

Dovreste ricevere un messaggio di output simile al seguente:

cp: /bin/cp

L' opzione -u permette di cercare voci insolite. I file che non hanno esattamente una voce di ciascun tipo richiesto (binario, manuale e sorgente) sono considerati file insoliti (comandi).

Ad esempio, per cercare tutti i file binari nella directory /bin che non hanno pagine di manuale o che hanno più di una documentazione, digitare:

cd /bin && whereis -m -u -f *

Il carattere jolly "*" dopo l'opzione -f indica tutti i file nella directory di lavoro corrente (/bin).

Conclusione

In questo tutorial abbiamo visto come utilizzare il comando Whereis su Linux.