Introduzione

DevStack è una serie di script estensibili utilizzati per creare rapidamente un ambiente OpenStack completo basato sulle ultime versioni. È utilizzato in modo interattivo come ambiente di sviluppo e come base per gran parte dei test funzionali del progetto OpenStack.

La fonte è disponibile su OpenDev.

OpenStack è un sistema operativo cloud che controlla vasti pool di risorse di elaborazione, storage e di rete in un data center, tutti gestiti e forniti tramite API con meccanismi di autenticazione comuni. È disponibile anche una dashboard che consente agli amministratori di gestire il sistema.

In questo tutorial, vedremo come installare OpenStack con DevStack su Ubuntu 18.04 LTS.

Se il vostro intento è installare il OpenStack con DevStack su di un server in remoto continuate a leggere, altrimenti saltate il primo paragrafo "Connessione al Server" e leggere il successivo.

Connessione al Server

Per accedere al server, è necessario conoscere l'indirizzo IP. Avrai anche bisogno della password per l'autenticazione.
Per connettersi al server come utente root digitare questo comando:

ssh [email protected]_DEL_SERVER

Successivamente vi verrà chiesto di inserire la password dell'utente root.
Se non utilizzate l'utente root potete connettervi con un'altro nome utente utilizzando lo stesso comando, quindi modificare il primo parametro:

ssh [email protected]_DEL_SERVER

Successivamente vi verrà chiesto di inserire la password del vostro utente.
Siete ora connessi al vostro server.

Prerequisiti

  • Il sistema ha bisogno di almeno 4 GB di memoria.
  • Accesso a Internet.

Nota - DevStack apporterà modifiche sostanziali al sistema durante l'installazione. Eseguire solo DevStack su server o macchine virtuali dedicate a questo scopo.

Configurazioni iniziali

Avrai bisogno di eseguire Devstack come utente non root con sudo abilitato. È possibile creare rapidamente un utente separato chiamato stack per eseguire DevStack con il seguente comando:

sudo useradd -s /bin/bash -d /opt/stack -m stack

L'utente stack dovrà apportare molte modifiche al sistema, è necessario assegnargli privilegi sudo:

echo "stack ALL=(ALL) NOPASSWD: ALL" | sudo tee /etc/sudoers.d/stack

Dovreste visualizzare un messaggio di output simile al seguente:

stack ALL=(ALL) NOPASSWD: ALL

Utilizzare il nuovo utente appena creato:

sudo su - stack

Scaricare DevStack

Scaricare Devstack da OpenDev, dare il seguente comando da console:

git clone https://opendev.org/openstack/devstack

Entrare nella cartella devstack:

cd devstack

Determinare il proprio indirizzo IP:

sudo ifconfig

Dovreste ricevere un messaggio di output simile al seguente:


eth0: flags=4163<UP,BROADCAST,RUNNING,MULTICAST>  mtu 1500
        inet INDIRIZZO_IP  netmask 255.255.255.255  broadcast 195.201.18.78
        inet6 2a01:4f8:1c1c:c73d::1  prefixlen 64  scopeid 0x0<global>
        inet6 fe80::9400:ff:fe19:12df  prefixlen 64  scopeid 0x20<link>
        ether 96:00:00:19:12:df  txqueuelen 1000  (Ethernet)
        RX packets 894146  bytes 1188438002 (1.1 GB)
        RX errors 0  dropped 0  overruns 0  frame 0
        TX packets 135365  bytes 41775994 (41.7 MB)
        TX errors 0  dropped 0 overruns 0  carrier 0  collisions 0

lo: flags=73<UP,LOOPBACK,RUNNING>  mtu 65536
        inet 127.0.0.1  netmask 255.0.0.0
        inet6 ::1  prefixlen 128  scopeid 0x10<host>
        loop  txqueuelen 1000  (Local Loopback)
        RX packets 204  bytes 19328 (19.3 KB)
        RX errors 0  dropped 0  overruns 0  frame 0
        TX packets 204  bytes 19328 (19.3 KB)
        TX errors 0  dropped 0 overruns 0  carrier 0  collisions 0
        

Cercare il valore inet o addr e copiare il proprio indirizzo IP.

Configurare DevStack

Creare e aprire il file local.conf con la password e l'IP dell'host, che hai salvato nel passaggio precedente:

sudo nano local.conf

Incollare le seguenti righe, modificando la password e l'HOST_IP:

[[local|localrc]]
ADMIN_PASSWORD=TUA_PASSWORD
DATABASE_PASSWORD=$ADMIN_PASSWORD
RABBIT_PASSWORD=$ADMIN_PASSWORD
SERVICE_PASSWORD=$ADMIN_PASSWORD
HOST_IP=TUO_INDIRIZZO_IP

Salvare e chiudere il file.
Per salvare il file con l'editor di testo nano, premere Ctrl+O, quindi premere Invio per confermare il nome del file da scrivere. Per chiudere il file, premere Ctrl+X.)

Installare DevStack

Per installare DevStack, dare il seguente comando:

./stack.sh

Ci vorranno circa 30 minuti, in gran parte a seconda della velocità della tua connessione internet. Molte git tree e pacchetti verranno installati durante questo processo.

Dovreste ricevere un messaggio di output simile al seguente:


This is your host IP address: TUO_INDIRIZZO_IP
This is your host IPv6 address: ::1
Horizon is now available at http://TUO_INDIRIZZO_IP/dashboard
Keystone is serving at http://TUO_INDIRIZZO_IP/identity/
The default users are: admin and demo
The password: TUA_PASSWORD
DevStack Version: stein
OS Version: Ubuntu 18.04 bionic
stack.sh completed in 1221 seconds.

Accedere a DevStack

Per accedere a OpenStack copiare il link dall'output precedente nel browser web:


http://TUO_INDIRIZZO_IP/dashboard

Usare l'utente demo di default o l'utente admin e la password configurata nei passaggi precedenti).

Rimuovere completamente DevStack

Utilizzare i seguenti comandi per rimuovere completamente DevStack compresi i dati in MySQL.

./clean.sh 
./unstack.sh 

Utilizzare solamente ./unstack.sh a volte può causare errori durante le re-installazioni poichè non rimuove i dati MySQl.

Lo script clean.sh rimuoverà tutti i pacchetti installati da ./stack.sh durante le installazioni precedenti così la prossima installazione inizierà da zero (ri-scarica i pacchetti, re-installa ecc.).

Conclusione

Ora hai un DevStack funzionante, La tua DevStack ha installato: keystone, glance, nova, placement, cinder, neutron, e horizon. Puoi accedere all'horizon per sperimentare l'interfaccia web su OpenStack e gestire vms, reti, volumi e immagini da lì. Puoi utilizzare source openrc nella tua shell e quindi usare lo strumento a linea di comando openstack per gestire il tuo DevStack. Puoi eseguire i tempest tests che sono stati configurati per funzionare con il tuo DevStack nella directory cd /opt/stack/tempest.

L'installazione e la configurazione di OpenStack con DevStack su Ubuntu 18.04 LTS è terminata.