Introduzione

PuTTY è un client SSH e telnet multipiattaforma gratuito e open source che, anche dopo essere stato in circolazione per oltre 20 anni, rimane uno dei client SSH più popolari utilizzati soprattutto sulla piattaforma Windows.

Le distribuzioni Linux sono dotate di funzionalità SSH integrate nel loro terminale ma nel mondo reale, PuTTY viene spesso utilizzato al posto dei sistemi Linux predefiniti.

Alcuni motivi per preferire PuTTY rispetto ad altri clienti:

  • Familiarità: gli utenti si sentono più a loro agio con un client SSH con cui hanno familiarità durante l'utilizzo di Windows.
  • Modalità di debug: il collegamento a serial pots e raw sockets è più facile da usare con PuTTY.
  • Convenienza: PuTTY ha una GUI che ne rende innegabilmente più facile l'uso soprattutto da parte di SSH e/o dei neofiti del terminale.

Ecco i passaggi da seguire per installare PuTTY sulla distribuzione Linux di tua scelta.

Come installare PuTTY su Linux

PuTTY è disponibile per l'installazione dai repository ufficiali predefiniti nella maggior parte delle distribuzioni Linux. Ad esempio, è possibile installare PuTTY su Ubuntu e le sue distribuzioni derivate tramite l'universe repository.

Installare PuTTy su Ubuntu

Innanzitutto, dovrai abilitare il repository dell'universe in modo da poter accedere ai suoi pacchetti, aggiornare il sistema per riconoscere i suoi nuovi diritti di accesso e quindi eseguire il comando di installazione:

sudo add-apt-repository universe
sudo apt update
sudo apt install putty

Ora che hai installato PuTTY sul desktop di Ubuntu, puoi avviarlo dalla riga di comando digitando putty o facendo clic sull'icona PuTTY (Activities → PuTTY).

Installare PuTTy su Debian

Proprio come per Ubuntu, PuTTY è disponibile per Debian e tutte le sue distribuzioni tramite aptitude (cioè usando apt-get ) come mostrato precedentemente:

sudo apt-get install putty

Installare PuTTy su Arch Linux

Arch Linux e i suoi derivati ​​possono anche installare PuTTY dai repository predefiniti con il seguente comando:

sudo pacman -S putty

Installare PuTTy su CentOS, Red Hat e Fedora

PuTTY è disponibile per l'installazione tramite il gestore pacchetti predefinito della distro con il seguente comando:

sudo yum install putty

Oppure con questo comando:

sudo dnf install putty

Installare PuTTy dal codice sorgente in Linux

È possibile che tu voglia installare il client SSH da zero. PuTTY è open-source e il codice sorgente è disponibile gratuitamente qui. Attualmente l'ultima versione disponibile è la 0.73. Utilizziamo wget per scaricarlo. Una volta scaricato, estrai l'archivio e compila il codice con i seguenti comandi:

wget https://the.earth.li/~sgtatham/putty/latest/putty-0.73.tar.gz
tar -xvf putty-0.73.tar.gz
cd putty-0.73/
sudo make && sudo make install

Conclusione

Abbiamo visto come installare PuTTY su diverse distribuzioni di Linux.