Aiutaci a continuare a fornirti tutorial gratuiti e di qualità disattivando il blocco degli annunci, altrimenti abbonati al nostro sito.

Come installare AlmaLinux 8.5 passo dopo passo

1 dic 2021 5 min di lettura
Come installare AlmaLinux 8.5 passo dopo passo
Indice dei contenuti

Introduzione

Poiché CentOS 8 si avvicina  alla fine del ciclo di vita il 31 dicembre 2021, sono stati fatti sforzi per creare distribuzioni centos alternative che si possono utilizzare per sostituire CentOS 8. Ciò avviene in seguito alla decisione di RedHat di scaricare CentOS 8 in favore di CentOS Stream, cosa che ha suscitato reazioni contrastanti.

Molti utenti si sono sentiti traditi dalla mossa di RedHat di abbreviare la vita di CentOS 8 di 9 anni. Un buon numero di persone ha anche espresso le proprie preoccupazioni sulla stabilità e la sicurezza che CentOS Stream fornirà.

Data la riluttanza a passare a CentOS Stream, sono state messe a disposizione del pubblico alcune alternative a CentOS 8. Uno di questi è Rocky Linux, una build downstream di CentOS 8.

Rocky Linux mira a diventare una distribuzione Linux solida e stabile per l'uso in ambienti di produzione . Poi c'è AlmaLinux, che intende anche colmare il vuoto lasciato dalla prossima scomparsa di CentOS 8.

La prima versione stabile di AlmaLinux è stata resa disponibile il 30 marzo 2021, come AlmaLinux 8.3. Attualmente, l'ultima versione stabile è AlmaLinux 8.5 ed è stata rilasciata il 12 novembre 2021.

In questo tutorial, vedremo come installare AlmaLinux 8.5 passo dopo passo.

Prerequisiti

  • Un file immagine ISO di AlmaLinux 8.5. Puoi scaricarlo dalla pagina di download ufficiale di AlmaLinux e selezionare l'immagine da un'ampia varietà di mirror delle regioni elencate. L'immagine ISO è piuttosto enorme – 9,8 G per l'ISO del DVD. Se la tua connessione Internet non è stabile, puoi optare per l'ISO minimo che è di circa 2G. Tieni presente che l'ISO minimo è ridotto a tutti i componenti della GUI.
  • Un'unità USB da 16 GB da utilizzare come supporto di installazione avviabile. Una volta completato il download dell'ISO, è possibile utilizzare lo strumento UNetbootin o Etcher per creare un'unità USB avviabile dall'immagine ISO.
  • Almeno 15 GB di spazio su disco rigido e 2 GB di RAM.
  • Una connessione Internet stabile e veloce.

Installare AlmaLinux

Dopo aver creato l'unità USB avviabile, collegala e riavvia il sistema Assicurati che il tuo server si avvii dall'unità USB modificando la priorità di avvio nel BIOS.

Avviare AlmaLinux dall'unità di avvio

Una volta avviato il server, verrai accolto da una schermata scura con le seguenti opzioni di installazione. Seleziona la prima opzione "Installa AlamLinux 8.5" e premi il tasto INVIO sulla tastiera.

Selezionare la lingua di installazione di AlmaLinux

Pochi secondi dopo, verrà visualizzata la schermata di benvenuto che richiederà di selezionare la lingua di installazione. Seleziona la lingua con cui ti senti più a tuo agio e fai clic su "Continua".

Prima di avviare l'installazione di AlmaLinux, è necessario configurare alcuni aspetti chiave del sistema operativo che rientrano nelle impostazioni di Localizzazione, Software, Sistema e Utente.

Iniziamo con l'impostazione della tastiera.

Configurare la tastiera

Per configurare la tastiera, fare clic sull'icona " Tastiera " nella sezione " Localizzazione ".

La lingua predefinita della tastiera è l'inglese . Puoi aggiungere più layout facendo clic sul pulsante con il segno (+) più in basso e testare come apparirebbe il tuo testo nella casella di testo a destra come indicato.

Qui, andrò con la selezione predefinita poiché funziona perfettamente per me e fai clic su " Fine"  nell'angolo in alto a sinistra.

Configurare supporto per la lingua

Successivamente, imposteremo il supporto per la lingua, quindi fai clic sull'icona "Supporto per la lingua".

Ciò consente di aggiungere ulteriori lingue tra cui gli utenti possono scegliere una volta completata l'installazione. Seleziona le opzioni di supporto della tua lingua preferita e, ancora una volta, fai clic su "Fine".

Configurare ora e data

Le prossime righe sono le  impostazioni di Ora e data.

Fare clic sulla mappa del mondo presentata per impostare la propria posizione e successivamente impostare l'ora e la data corrispondenti relative alla propria posizione. Una volta fatto, clicca su 'Fatto'.

Configurare software

Nella sezione "Software" sono presenti due voci: "Origine di installazione" e "Selezione software" .

Fare clic sull'opzione "Sorgente di installazione".

Qui è richiesto un intervento minimo poiché l'origine dell'installazione è già impostata su " Supporto di installazione rilevato automaticamente ". Quindi è sufficiente fare clic sul pulsante " Fatto " per tornare alla pagina di riepilogo dell'installazione.

Alla voce successiva che è " Selezione software ".

Questa sezione presenta un'ampia gamma di ambienti di base tra cui scegliere e software aggiuntivo che è possibile includere per l'ambiente selezionato.

In questa guida, abbiamo scelto di utilizzare la selezione "Server". Sentiti libero di selezionare il tuo ambiente preferito e selezionare eventuali componenti aggiuntivi dal pannello di destra.

Una volta che sei soddisfatto delle tue selezioni, premi il  pulsante "Fatto" per tornare indietro.

Configurare il partizionamento

Uno degli aspetti più cruciali che devono essere configurati è lo schema di partizionamento del disco rigido. Questo si trova nella 'Destinazione installazione' sotto 'Sistema'.

Per impostazione predefinita, il partizionamento è impostato su Automatico. Questo è interessante per i principianti o per gli utenti che non hanno familiarità con la creazione manuale di punti di montaggio. Tuttavia, questo ti limita poiché non puoi specificare i punti di montaggio da creare e la dimensione da allocare ai punti di montaggio.

Per avere il pieno controllo, passeremo al partizionamento manuale. Per ottenere ciò, seleziona l' opzione "Personalizzata" e fai clic su "Fatto".

I nostri punti di montaggio previsti saranno configurati come mostrato. La tua configurazione potrebbe essere diversa, ma non preoccuparti. Segui semplicemente e otterrai la deriva.

/boot	2GB
/root	26GB
Swap	4GB

Nella finestra "Partizionamento manuale", fare clic sul pulsante con il segno (+) più come indicato.

Compilare i dettagli per il punto di montaggio /boot e fare clic sul pulsante "Aggiungi punto di montaggio".

Per il punto di montaggio root ( / ) inserisci i dettagli di conseguenza e premi il pulsante "Aggiungi punto di montaggio".

Fai lo stesso per il volume di swap.

Se tutto sembra a posto, vai avanti e fai clic su "Fine".

Per confermare le modifiche apportate, fare clic sul pulsante 'Accetta modifiche'.

Configurare rete e nome host

Un altro componente cruciale che devi impostare è la rete e l'hostname.

Attiva la tua scheda di rete come mostrato per acquisire un indirizzo IP in modo dinamico utilizzando DHCP dal tuo server DHCP, nella maggior parte dei casi il router. In fondo, sentiti libero di specificare il nome host del tuo sistema e fai clic su "Applica" per salvare le modifiche. Quindi fare clic su "Fine"  per salvare tutte le modifiche.

Configurare impostazioni utente

Questa è l'ultima configurazione che faremo prima che l'installazione abbia inizio. Innanzitutto, configureremo la password di root. Fornisci una password di root sicura e fai clic su "Fine" .

Quindi, fare clic su "Creazione utente" per creare un utente normale.

Specificare il nome completo, il nome utente e fornire una password complessa. Infine, fai clic su "Fine" per salvare le modifiche.

Iniziare l'installazione di AlmaLinux

Con tutti i parametri cruciali configurati, avviare l'installazione facendo clic sul pulsante "Inizia installazione"  .

Il programma di installazione inizierà a scaricare e installare tutti i pacchetti richiesti ed effettuerà le necessarie configurazioni di sistema.

Questo richiederà del tempo, a seconda della velocità di Internet. Con una connessione abbastanza stabile e veloce, l'operazione dovrebbe richiedere circa 20 minuti. Una volta completata l'installazione di AlmaLinux , fare clic sul pulsante "Riavvia il sistema" e rimuovere il supporto di installazione USB.

Avviare AlmaLinux

Al riavvio, il bootloader grub AlmaLinux ti presenterà due opzioni come mostrato. Seleziona la prima opzione per procedere.

Conclusione

Se hai seguito questa guida fino a questo punto, hai installato correttamente AlmaLinux 8.5 sul tuo server. Come avrai notato, i passaggi sono simili a quelli utilizzati durante l'installazione di CentOS 8 . Il tuo feedback su questa guida è molto gradito.

Supportaci se ti piacciono i nostri contenuti. Grazie.

Buy me a coffeeBuy me a coffee

Partecipa alla conversazione

Sostienici con una donazione.

Successivamente, completa il checkout per l'accesso completo a Noviello.it.
Bentornato! Accesso eseguito correttamente.
Ti sei abbonato con successo a Noviello.it.
Successo! Il tuo account è completamente attivato, ora hai accesso a tutti i contenuti.
Operazione riuscita. Le tue informazioni di fatturazione sono state aggiornate.
La tua fatturazione non è stata aggiornata.