Introduzione

Gzip è uno degli algoritmi di compressione più popolari che ti consente di ridurre le dimensioni di un file e mantenere la modalità del file originale, la proprietà e il timestamp.

In questo tutorial, vedremo come utilizzare il comando gzip per etrarre i file sql.gz.

Sintassi del comando Gzip

La sintassi generale per il comando Gzip è la seguente:

gzip [OPTION]... [FILE]...

Gzip comprime solo i singoli file e crea un file compresso (Archivio). Per convenzione, il nome di un file compresso con Gzip dovrebbe terminare con .gz o .z.

Se vuoi comprimere più file o directory in un unico file, devi prima creare un archivio Tar e poi comprimere il file .tar con Gzip. Un file che termina in .tar.gz o .tgz è un archivio Tar compresso con Gzip.

Gzip è spesso usato per comprimere file di testo, archivi Tar e pagine web. Non utilizzare Gzip per comprimere immagini, audio, documenti PDF e altri file binari poiché sono già compressi. Gzip può comprimere solo file regolari. I collegamenti simbolici vengono ignorati.

Decomprimere i file con Gzip

Per decomprimere un file sql.gz, utilizzare l' opzione -d:

gzip -d filename.gz

Conclusione

In questo tutorial abbiamo visto come decomprimere i file sql.gz. Per maggiori informazioni sul comando gzip, leggere questo tutorial: Come utilizzare il software Gzip su Linux.