Come creare un sistema di bilanciamento del carico in Azure Cloud

4 feb 2022 4 min di lettura
Come creare un sistema di bilanciamento del carico in Azure Cloud
Indice dei contenuti

Introduzione

Un Load Balancer viene utilizzato per distribuire uniformemente il carico sui server back-end. Funge da unico punto di contatto per i clienti che ne fanno richiesta. Opera a un livello di trasporto del modello Open Systems Interconnection (OSI).

Load Balancer può essere pubblico o privato.

  1. Public Load Balancer: la connessione esterna può raggiungere le macchine virtuali nel back-end, viene utilizzata per  bilanciare il traffico Internet verso le macchine virtuali interne .
  2. Private Load Balancer: la connessione esterna non può raggiungere le macchine virtuali nel back-end.

Un servizio di bilanciamento del carico può essere utilizzato per ridimensionare le nostre applicazioni e creare servizi a disponibilità elevata.

Prima di creare un Load Balancer, comprendiamo alcuni concetti di base ad esso correlati.

  1. Pool di backend:  è una raccolta di configurazioni IP di macchine virtuali a cui verrà distribuito il carico.
  2. Health probe (Sonda di salute):  viene utilizzata dal servizio di bilanciamento del carico per determinare se l'istanza è integra o meno.
  3. Regola del bilanciamento del carico: viene utilizzata per definire il modo in cui il traffico in arrivo al servizio di bilanciamento del carico viene distribuito alle macchine virtuali.

Con Azure Load Balancer, dobbiamo solo pagare per ciò che usi, senza costi anticipati. Per conoscere i prezzi, clicca qui.

In questo articolo creeremo un Load Balancer pubblico e aggiungeremo una macchina virtuale al suo pool di backend. Questa macchina virtuale avrà Apache in esecuzione su di essa.

Prerequisiti

  1. Account Azure (crea se non ne hai uno).
  2. 1 o più macchine virtuali di Azure su cui è installato Apache

Che cosa faremo?

  1. Accedi ad Azure.
  2. Crea un bilanciatore di carico

Accedere ad Azure

Fare clic qui per accedere al portale di Azure e fare clic su Portale.

Usa le tue credenziali per accedere all'account.

Vedrai la pagina principale come segue dopo aver effettuato correttamente l'accesso al tuo account. Fare clic su 3 linee vicino a "Microsoft Azure" nell'angolo in alto a sinistra del portale di Azure per visualizzare il menu del portale.

Creare un bilanciatore di carico

Per creare un Load Balancer, fai clic su "Tutti i servizi" dal pannello di sinistra.

Troverai Load Balancer in Networking, fai clic su Load Balancer in Networking.

Nella dashboard principale di Load Balancer, fare clic sul pulsante Aggiungi.

Qui, seleziona il nome "Gruppo di risorse" esistente che contiene le tue macchine virtuali.

Eccolo qui "test", denomina il Load Balancer come test-lb, seleziona la regione, mantieni il tipo come Pubblico, per Indirizzo IP pubblico seleziona "Crea nuovo" nominalo come test-pub-add e fai clic su "Next- Tags".

Aggiungi un tag come "ambiente: test", puoi aggiungere più tag secondo la tua scelta. Fare clic su "Revisiona + crea".

Una volta visualizzato il messaggio come "Convalida superata", fai clic su "Crea".

In pochi minuti, il Load Balancer sarà pronto. Ma non è questo, ora dobbiamo aggiungere "Backend Pools".

Fare clic su "Test" del gruppo di risorse per accedere al gruppo di risorse che conterrà il Load Balancer.

Sotto la risorsa, puoi vedere il Load Balancer che hai creato insieme ad altre risorse.

Dovresti anche vedere la tua macchina virtuale che sarà dietro il sistema di bilanciamento del carico.

Fare clic sul bilanciamento del carico.

Fare clic su "Pool di backend".

Qui dai un nome al pool di backend come pool di backend di test, seleziona una rete virtuale in cui sono disponibili le tue macchine virtuali.

Seleziona "Macchine virtuali" per l'opzione "Associato a".

Fai clic su "Aggiungi" per aggiungere le tue macchine virtuali a questo pool.

Seleziona le Macchine Virtuali che devono essere aggiunte al Pool.

Qui stiamo aggiungendo solo 1 VM. Salva questa configurazione.

Ora aggiungeremo "Health Probe".

Fare clic su "Health Probe" dal pannello di sinistra.

Mantieni questa configurazione così com'è e salvala.

Ora, per aggiungere le regole di bilanciamento del carico, fai clic su "Regole di bilanciamento del carico" nel pannello di sinistra.

Fare clic su "Aggiungi".

Assegna un nome alla regola di bilanciamento del carico come "test-lb-rule".

Poiché abbiamo Apache in esecuzione sulla porta 80 nella macchina virtuale aggiunta nel pool di back-end, non è necessaria alcuna modifica alla regola.

Se hai un servizio in esecuzione su una porta diversa, cambia la porta di back-end.

Salva questa configurazione.

Ora è il momento di configurare la regola di rete per consentire la connessione sulla porta 80 delle macchine virtuali.

Vai alla macchina virtuale, fai clic su Rete e Aggiungi regola di sicurezza in entrata che consentirà la connessione in entrata sulla porta 80 della macchina virtuale da qualsiasi luogo.

Salva questa regola.

Per verificare se il Servizio in esecuzione sulla Porta 80 della Macchina Virtuale è accessibile o meno, provare ad accedere al servizio sull'IP della Macchina Virtuale.

Qui possiamo vedere Apache in esecuzione e accessibile.

Ora è il momento di accedere al servizio tramite il Load Balancer che abbiamo creato.

Vai al Load Balancer, copia il suo IP pubblico e accedi ad esso sulla porta 80.

Qui puoi vedere che il servizio, ad esempio Apache, è accessibile dal Load Balancer che è in esecuzione nella macchina virtuale nella porta 80.

Conclusione

In questo articolo abbiamo imparato a creare un sistema di bilanciamento del carico pubblico, a cui abbiamo aggiunto un probe di integrità.

Aggiungiamo anche un pool di backend che contiene la macchina virtuale con il servizio Apache in esecuzione sulla sua porta 80. Abbiamo visto come il Load Balancer può essere utilizzato per reindirizzare le richieste al suo pool di backend.

Partecipa alla conversazione

Buy me a coffeeBuy me a coffee

Supportaci se ti piacciono i nostri contenuti. Grazie.

Successivamente, completa il checkout per l'accesso completo a Noviello.it.
Bentornato! Accesso eseguito correttamente.
Ti sei abbonato con successo a Noviello.it.
Successo! Il tuo account è completamente attivato, ora hai accesso a tutti i contenuti.
Operazione riuscita. Le tue informazioni di fatturazione sono state aggiornate.
La tua fatturazione non è stata aggiornata.